Il Laboratorio creativo del Pianeta Mare Film Festival, nato da una idea del professor Ferdinando Boero, presidente del Festival e della Fondazione Dohrn, è un workshop intensivo full time di regia cinematografica, gratuito e riservato a studenti e studentesse universitarie under 30, finalizzato alla realizzazione di cortometraggi che esplorino temi ambientali, la relazione tra gli esseri umani e gli altri esseri viventi, con particolare focus sulle interazioni di vita con il mare e il nostro rapporto con l’acqua.

Tra gli obiettivi del laboratorio-corso: creare video artistici a zero budget grazie all’utilizzo originale e artistico degli smartphone, sviluppare conoscenza e consapevolezza per la transizione ecologica e il contributo che ognuno può dare attraverso azioni quotidiane concrete.

Novità di questa terza edizione del laboratorio creativo, condotto da Valerio Ferrara, con la curatela artistica di Max Mizzau Perczel, co-fondatore del Festival, è la collaborazione speciale di Antonietta De Lillo, regista e produttrice, ideatrice del progetto film partecipato , la cui terza edizione esplora il tema L’UOMO E LA BESTIA .

Ispirato alla riflessione cinematografica della regista napoletana, il tema del Laboratorio creativo di quest’anno è BESTIE MARINE.

Tra i lavori realizzati, alcuni di essi potranno essere selezionati per convergere nel convergeranno nel nuovo film partecipato L’UOMO E LA BESTIA.

Il premio al miglior cortometraggio sul tema assegnato da Marechiaro Film verrà consegnato nella serata di chiusura e premiazioni del Festival, 11 ottobre pomeriggio al Museo Darwin Dohrn della Stazione Zoologica Anton Dohrn in Villa Comunale a Napoli.

Riprendendo il tema del film partecipato L’UOMO E LA BESTIA in chiave marina, gli studenti si interrogheranno sulla vita reale e sull’immaginario degli esseri che vivono nell’acqua e popolano i nostri mari, oceani, laghi, fiumi, stagni, acquari pubblici o privati di qualsiasi forma e dimensione, e del nostro rapporto con loro, attraverso l’indagine documentaristica.

I ragazzi saranno invitati a trovare storie a loro vicine, all’interno della loro città, a partire dal mito di Partenope, addentrandosi nei mercati del pesce, l’acquario di Napoli, il porto, i centri studi sulla fauna marina e di salvataggio delle specie a rischio, la vita dei pescatori, o comunque di figure che vivono il loro quotidiano a contatto con gli esseri del mare.

Durante i giorni del Festival, i giovani filmaker, proveranno a evocare, attraverso il cinema del reale e il loro sguardo sul mondo, la nostra relazione con le piante e gli animali acquatici, il rapporto ancestrale e mitico che ci lega a essi e al loro ambiente, il senso di inalienabile di libertà che il regno dei mari e degli oceani sembrano da sempre rappresentare. Indagheranno come l’essere umano sia riuscito a sfruttare le infinite risorse che abitano il regno acquatico, danneggiando irreparabilmente l’ecosistema globale, al tempo stesso dovendosi arrendere all’inaccessibilità, reale e simbolica, di certe sue profondità (fisiche e morali).

Il Laboratorio creativo si rivolge agli studenti e alle studentesse under 30 universitari che siano interessati alla ideazione e realizzazione di un cortometraggio di carattere documentaristico e/o di finzione sul tema indicato. Per casi speciali di grande talento, potranno essere ammessi al corso fino a 4 studenti di scuola superiore che alla data di inizio del Lab creativo – 7 ottobre 2024 – avranno compiuto 18 anni.

I candidati ammessi al Bando dovranno essere maggiorenni al momento di inizio del Laboratorio.

A. Il Laboratorio creativo si svolgerà dal 7 all’11 Ottobre 2024 nella città di Napoli, in via Medina n.40, negli spazi di laboratorio formativo universitario del corso di Media Education, con la direzione scientifica della professoressa Maria Luisa Iavarone del Dipartimento di scienze mediche, motorie e del benessere dell’Università di Napoli Parthenope.

B. Tra le candidature pervenute saranno selezionati 15-20 studenti e studentesse amanti di cinema, natura, mare e ambiente, che parteciperanno gratuitamente alle giornate intensive di workshop tenuto dal regista Valerio Ferrara con la collaborazione artistica della regista e produttrice Antonietta De Lillo, e la supervisione al montaggio dei montatori Diego Bellante e Daria De Pascale. C. Obiettivo del laboratorio è la realizzazione di 6 cortometraggi, della durata massima di 5 minuti, realizzati interamente con la telecamera dello smartphone, sul tema indicato BESTIE MARINE. I cortometraggi saranno proiettati venerdì 11 Ottobre al Museo Darwin Dorhn di Napoli, durante la cerimonia di premiazione. Il miglior cortometraggio riceverà il premio assegnato da Marechiaro Film.

D. Il Laboratorio creativo si svolgerà dal lunedì al venerdì (09:00-13:00; 14:00-18:00) nell’aula didattica di via Medina 40, al 4to piano, del Dipartimento di scienze mediche, motorie e del benessere dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope.

E. Gli studenti e le studentesse selezionati saranno divisi in gruppi di lavoro di due e/o tre persone e verranno sviluppati i cortometraggi che il Comitato artistico del Festival riterrà più in linea con il tema del laboratorio creativo. Durante la prima giornata i partecipanti incontreranno il Presidente del Film Festival e della Fondazione Anton Dohrn Ferdinando Boero che li guiderà e fornirà ulteriori spunti scientifici sul tema e la professoressa Maria Luisa Iavarone, presidente del corso di Media Education del Dipartimento di scienze mediche, motorie e del benessere dell’Università di Napoli Parthenope, per una lezione di introduzione al corso di Media Education e sui benefici educativi e formativi del Laboratorio creativo.

F. I cortometraggi dovranno essere realizzati con lo smartphone come unico mezzo di ripresa.

G. Il festival non fornirà i computer per il montaggio dei cortometraggi. Agli studenti e le studentesse è richiesto di portare il proprio computer per montare i rispettivi cortometraggi con software scaricabili gratuitamente online.

H. Il Laboratorio creativo durerà quattro giornate consecutive e si concluderà l’11 ottobre 2024 ovvero l’ultimo giorno del festival con la proiezione dei cortometraggi al Museo Darwin Dorhn in Villa Comunale a Napoli e a seguire l’assegnazione del Premio a miglior cortometraggio consegnato da Marechiaro Film.

I. Il Laboratorio creativo del Film festival non prevede alcun rimborso o copertura o anticipazioni economiche per le spese sostenute dagli studenti del corso.

Per partecipare al Laboratorio Creativo del Pianeta Mare Film Festival occorre inviare entro il 10 giugno 2024 i seguenti materiali, compilati e firmati dal candidato studente, all’indirizzo email: segreteria@pianetamarefilmfestival.it e in cc: diego.bellante94@gmail.com all’attenzione di Diego Bellante, con in oggetto: LAB — SELEZIONE STUDENTI 2024 – titolo del progetto — nome e cognome. Nel testo email allegare i seguenti documenti:

1. Breve storia del cortometraggio che si propone (massimo 800-1000 caratteri spazi inclusi).

2. Curriculum vitae del candidato in formato pdf di una pagina

TERMINE ULTIMO PER INVIO VIA EMAIL DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE

10 Giugno 2024

ACCETTAZIONE DEL BANDO

Le norme del presente bando e del regolamento si intendono automaticamente accettate dai partecipanti del Laboratorio Creativo del Pianeta Mare Film Festival.